Gorga. Serata delle Perseadi

Gorga. Serata delle Perseadi

Nel fine settimana vicino a San Lorenzo, l’Osservatorio di Gorga organizza una serata per l’osservazione del cielo stellato e delle stelle cadenti.

Tutto il prato antistante l’osservatorio si riempie di telescopi con le quali è possibile osservare le stelle cadenti, oltre alle attrezzature in dotazione all’osservatorio con cui si può scrutare lo spazio profondo e i pianeti più lontani.

La notte di San Lorenzo è tipicamente dedicata alle stelle cadenti, in realtà il periodo tra la fine di luglio e metà agosto corrisponde al passaggio delle Peseadi, uno sciame di meteori che orbita attorno al sole.

Vengono chiamate anche Lagrime di San Lorenzo e nella tradizione cristiana erano messe in relazione solo con la notte del 10 agosto.

Nel passato, nel periodo Romano venivano considerate una pioggia di sperma del dio Inuo-Priapo che avrebbe fecondato i campi della terra.

Sono i resti della cometa Swift-Tuttle e le meteore sono state prodotte dal suo disfacimento e sembrano stelle cadenti.

Il nome di Perseadi, invece, deriva dal fatto che la loro posizione le fa sembrare stelle della costellazione di Peseo e non meteoriti che ruotano attorno al solo.

I primi ad osservare questo fenomeno sono stati i Cinesi nel 36 DC, mentre il legame fra le stelle cadenti e la cometa è stato individuato dall’astronomo italiano Virginio Schiapparelli nel 1862.

Durante questi giorni estivi, lo sciame è particolarmente visibile dalla terra ed è osservabile anche ad occhio nudo assumendo la forma di ‘stelle cadenti’

 



Scritto da
Benedicta Lee

Nata a Roma da madre Italiana e padre Americano, lavora come libero professionista nell'ambito della comunicazione turistica, per cui attualmente frequenta l'Università di Scienze del Turismo. Ama...

Consigliati