Viterbo. Ex Chiesa di Santa Maria del Suffragio

La chiesa di Santa Maria del Suffragio è stata costruita nel 1572 con la demolizione di una precedente chiesa medievale di Viterbo dedicata a San Quirico.

Il suo nome deriva dalla Confraternita delle anime del Purgatorio o di Santa Maria del Suffragio che la ha gestita dal 1618 operando diversi lavori.

La facciata barocca attuale risale al Settecento e si presenta con un gioco di colori fra il peperino chiaro e l’intonaco ed è divisa in due parti.

In quella inferiore è caratterizzata da un grande portone di ingresso sormontato da decori e da un affresco di una Madonna con le anime del Purgatorio.

Il significato del quadro richiama alla missione della Confraternita che era quella di raccogliere fondi per celebrare funzioni in suffragio delle anime nel purgatorio.

Ai lati della porta si trovano due nicchie vuote mentre sulla parte alta una serie di decori e di giochi architettonici tipici del Barocco si chiudono con un timpano con lo stemma del vescovo Brancaccio di Viterbo.

L’interno ha una sola navata e la sala è dominata da un grande dipinto sul soffitto che ancora una volta rappresenta Dio in gloria tra la Madonna e Gesù con le anime del Purgatorio.

La chiesa ha un aspetto barocco con ricche decorazioni e giochi di marmo policromo.

Oltre all’altare maggiore, sono presenti quattro altari laterali arricchiti da opere importanti come un affresco del 1730 di Luigi Vanvitelli che raffigura il profeta Abacuc e l'Angelo e il profeta Daniele nella fossa dei leoni.

Sopra l’altare maggiore si trova una pala del pittore Francesco Maria Bonifazi di Viterbo che rappresenta una Madonna con Bambino e un Angelo che le presenta un'anima che lascia il Purgatorio.

Il pittore è anche l’autore di un dipinto del 1630 inserito in una grande edicola barocca e che rappresenta San Giovanni Battista che battezza Gesù.

Sopra la porta di ingresso si trova una cantoria con un interessante organo del 1777 realizzato da Raffaele e Domenico Fedeli di Camerino.


Scritto da
DiscoverPlaces

Discoverplaces.travel promuove i piccoli borghi Italiani e crea ponti con i discendenti italiani all'estero attraverso il Premio Town Ambassador.

Iscriviti alla Newsletter

Scopri un territorio attraverso le emozioni di chi l'ha raccontato in prima persona.