Albano Laziale. Lago di Albano

Albano Laziale. Lago di Albano

Il lago di Albano, noto anche come lago di Castel Gandolfo dall’altro paese che si affaccia sulle sue sponde e che ospita la residenza estiva papale, ha una tipica forma circolare ed è il lago vulcanico più profondo d’Italia con i suoi 168 metri.

Sulle sue rive si sono trovati importanti resti archeologici preistorici, come il Villaggio delle Macine su palafitte, che rivelano come questi luoghi siano stati abitati sin dal periodo del bronzo.

Attorno al lago si sono trovati anche molti resti romani con i ninfei dorico e quello del Bergantino, parte integrante del complesso della grande villa di Domiziano che occupava un ampio territorio e che oggi comprende il centro storico di Castel Gandolfo (la villa del Papa è stata costruita sulle rovine della Villa di Domiziano) e di Albano Laziale. La villa era così sontuosa che i suoi marmi sono stati usati per la costruzione del Duomo di Orvieto.

Il fondo del lago è ricco di reperti perché, durante il periodo romano, qui si svolgevano delle ‘naumachie’ ossia degli spettacoli sotto forma di battaglie navali.

Su questo lago si può praticare il canottaggio e vi si svolsero le gare di canottaggio delle Olimpiadi di Roma del 1960.

Fra i pesci di acqua dolce del lago si trovano la rovella, il luccio, il barbo, il cavedano, l’anguilla, la trota, la tinca, lo spinarello e la scardola. Recentemente sono stati introdotti: la carpa, il persico sole, l’agone, il persico reale, insieme a numerose specie d’acqua salata come il cefalo e il latterino.

Oggi sulle rive del lago di Albano si trovano numerosi ristoranti di ottima qualità ed è possibile prendere il sole in una delle sue spiagge durante il periodo estivo.

Per gli amanti del trekking o degli sport all’aria aperta è possibile compiere un percorso ad anello sul lago, in parte su strada ed in parte in sentieri di campagna.


Scritto da
DiscoverPlaces

Discoverplaces.travel promuove i piccoli borghi Italiani e crea ponti con i discendenti italiani all'estero attraverso il Premio Town Ambassador.

Consigliati